scuola 2k

ass k

azienda k

cittadino k

circolo k

990x117 copia
Nelle giornate di sabato 24 e domenica 25 settembre per informazioni: 02 97699328 oppure 02 97699323

Keep Clean and Run: la corsa per proteggere il territorio

218c333ff4d9cdbb1464b7ea4be57efaL'evento organizzato da AICA e Ministero dell'Ambiente è tornato ad animare i sentieri italiani. Il 2016 è stata la volta del Centro Italia, coinvolgendo migliaia di persone in un percorso che dall'Adriatico ha portato gli eco-runner nella Città Eterna.

Si è conclusa con successo la seconda edizione della Keep Clean and Run - #pulisciecorri, eco-trail che mira a sensibilizzare il grande pubblico riguardo la tutela ambientale e combattere il littering, ovvero l’abbandono di piccoli rifiuti urbani in aree pubbliche senza utilizzare gli appositi contenitori. L'evento, che rientra nella più ampia cornice dell'European Clean Up Day 2016, è stato promosso dall'Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale (AICA) e dal Ministero per l'Ambiente con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana UNESCO e di Camera e Senato e il fondamentale sostegno di consorzi quali Greentire, Conai, Cial, Comieco, Corepla, Coreve, Ricrea, Rilegno, dell’ASM Rieti, AVR SpA, Tetra Pak, Mercatino srl, Entsorga , Fise Assoambiente ed E.R.I.C.A. Soc. Coop. e al supporto di Utilitalia, Legambiente, Città Metropolitana di Roma Capitale.

Anche questa edizione, come la prima da Aosta a Ventimiglia, ha visto i runner Oliviero Alotto e Roberto Cavallo percorrere 350 km attraverso tre regioni dell'Italia centrale (Marche, Abruzzo e Lazio) con l'obiettivo di coinvolgere la popolazione locale nella pulizia del territorio.

La Keep Clean and Run è partita il 30 di aprile da San Benedetto del Tronto (AP) e si è snodata tra i sentieri degli Appennini suddivisa in 7 tappe tra le province di Teramo (Civitella del Tronto e Montorio al Vomano), L'Aquila, Rieti (Pescorocchiano) e Roma (Montelibretti e Campagnano), per concludersi nella Capitale il 6 maggio.

L’edizione del 2016 ha visto una notevole partecipazione della cittadinanza, con il coinvolgimento diretto di coloro che il territorio lo vivono e lo mantengono vivo, associazioni, comitati, ma anche famiglie e, soprattutto, le scuole, per coinvolgere principalmente le nuove generazioni che dovranno in futuro prendersi cura del territorio. Inoltre al termine di ogni tappa è stato organizzato un dibattito in cui sono stati presentati i risultati di quella appena conclusa e che ha visto la partecipazione di personalità istituzionali, testimonial sportivi, del mondo dello spettacolo ed intellettuali, come l’attore e scrittore Giuseppe Cederna che si è unito ad Alotto e Cavallo in piazza San Pietro per percorrere i 4 km finali del percorso.

Questo evento mira anche a valorizzare zone del Paese che sono spesso dimenticate e lasciate a loro stesse, riscoprendone tradizioni ed identità, attraverso i luoghi e attraverso le persone, cercando di creare una coscienza collettiva senza la quale è impensabile prendersi cura del nostro fragile territorio.

gli Amici di Pim

sito denuclearizzato

banner 125x125

NOTA! Questo sito utilizza automaticamente i "cookies" per offrire la migliore esperienza di navigazione.

E' possibile avere maggiori informazioni consultando il link seguente o approvare direttamente tramite il pulsante sottostante. Per saperne di piu'

Approvo